Pagina inizialeTelefonia"BatteryGate" Apple Rimborsa 25 Dollari ai Suoi Utenti Per Aver Rallentato Consapevolmente Gli Iphone

“BatteryGate” Apple Rimborsa 25 Dollari ai Suoi Utenti Per Aver Rallentato Consapevolmente Gli Iphone

I casi di rallentamento deliberato presentati contro Apple sono finalmente finiti. I casi che sono durati anni e si sono ramificati si sono conclusi con l’accordo di Apple con il tribunale. In base all’accordo, Apple pagherà $ 25 agli utenti di iPhone su alcuni modelli.


Il colosso tecnologico statunitense con sede negli Stati Uniti, Apple ha avuto problemi a lungo a causa degli iPhone. Perché la società stava deliberatamente rallentando gli smartphone vecchio stile. Mentre l’affermazione era vera, Apple ha spiegato che una situazione del genere esiste davvero, ma non è un rallentamento deliberato. Questa condizione, denominata “Batterygate”, significava eseguire il controllo delle prestazioni sui vecchi modelli di iPhone e garantire così la stabilità del sistema.

Dopo che Apple ha accettato l’incidente di Batterygate, sono state presentate enormi azioni legali. Secondo i consumatori, questa è stata “una delle più grandi frodi al consumo nella storia”. Ora la conclusione finale è raggiunta nelle cause statunitensi contro Apple. Apple ha accettato di pagare $ 25 a tutti gli utenti il ​​cui processo di rallentamento dell’iPhone. Tuttavia, dichiariamo in anticipo che ciò vale solo per i consumatori negli Stati Uniti.

Accordo del tribunale Costerà ad Apple circa $ 500 milioni
I pagamenti da $ 25 a Apple per i consumatori costeranno tra $ 310 e $ 500 milioni. Tuttavia, Apple è già disposta a pagare questo prezzo. Perché le accuse dei consumatori e la diramazione dei casi costerebbe a Apple un costo maggiore alla fine del lavoro. Come tale, il gigante della tecnologia può facilmente recuperare $ 500 milioni.

Secondo l’accordo, i proprietari di iPhone 6, iPhone 6s, iPhone 6s Plus o iPhone SE negli Stati Uniti (a condizione che abbiano funzionato su iOS 10.2.1 e versioni successive) e iPhone 7 e iPhone 7 Plus (a condizione che abbiano lavorato su iOS 11.2 e versioni successive) Potrà richiedere denaro da Apple.

I rimborsi possono essere effettuati tramite un sito Web creato.
Apple ha creato un sito Web speciale per gli utenti per cui pagare. I proprietari di iPhone che accedono a questo sito Web possono avere informazioni sul fatto che siano coinvolti in questo processo e sulle soluzioni alternative offerte da Apple. Inoltre, un utente sarà in grado di richiedere una richiesta di rimborso di $ 25 utilizzando questo sito Web. Apple afferma che tutte le richieste saranno raccolte entro il 6 ottobre 2020 e le domande successive a tale data non saranno accettate.

A proposito, l’accettazione di questo accordo da parte di Apple non significa che la società accetti deliberatamente richieste di rallentamento. La società ha già respinto completamente le accuse formulate nel processo giudiziario. Tuttavia, tale soluzione è stata trovata perché il processo era troppo lungo. In altre parole, i problemi riscontrati dagli utenti non erano questo tipo di rallentamento deliberato, secondo Apple, ma piuttosto il miglioramento. Questo incidente, qualunque cosa sia successa, resterà come una macchia nera sulla storia di Apple.

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. • Metà Free e Metà Freelancer • mail@trgtkls.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *