Che cos’è l’ABS? Come funziona?

L’ABS, una delle misure di sicurezza più importanti nel mondo automobilistico da molto tempo, è diventato oggi un must per i veicoli. Cos’è l’ABS, il sistema frenante salvavita nei momenti di frenata improvvisa, come funziona? Diamo uno sguardo più da vicino alla sua storia e ai principi di funzionamento dell’ABS.
L’ABS è stato incluso da anni in molti veicoli come misura di sicurezza sviluppata in risposta al bloccaggio dei freni. Vediamo tutti l’ABS come una delle caratteristiche del veicolo, utile soprattutto in situazioni in cui dobbiamo frenare improvvisamente, ma non sappiamo esattamente cosa fa.

L’ABS, forse uno degli equipaggiamenti di sicurezza più importanti del veicolo, è presente in tutti i veicoli prodotti per necessità degli standard dell’Unione Europea dal 2004. Cos’è l’ABS nella maggior parte dei nostri veicoli, ma come funziona? Diamo uno sguardo più da vicino alle risposte alle domande e alla storia dell’ABS.

Anche se sei un guidatore molto esperto, potresti trovarti a premere il pedale del freno fino in fondo a causa dei pericoli che incontri sulla strada. A questo punto entra in gioco l’ABS. Il bloccaggio delle ruote causato da una frenata eccessiva porta spesso a conseguenze peggiori. L’ABS riduce la pressione del freno sulle ruote e impedisce il bloccaggio. In questo modo, mentre il veicolo rallenta da un lato, i conducenti mantengono il controllo dello sterzo e aumenta la possibilità di manovrare ed evitare il pericolo.

Quando è stato iniziato a utilizzare l’ABS?

blank

La prima comparsa dell’ABS risale agli anni ’20. Il produttore di aerei tedesco Voisin ha prodotto la prima versione idraulica dell’ABS e ha ricevuto il primo brevetto. In seguito, i velivoli prodotti per la prima volta negli anni ’50 iniziarono ad avere l’ABS. Quando i calendari apparvero negli anni ’60, le forze armate tedesche misero da parte il sistema idraulico e integrarono il più avanzato sistema ABS a transistor nei loro aerei. Il sistema ABS idraulico è stato utilizzato per la prima volta dalla casa automobilistica britannica Jensen Motors in un modello del 1967 denominato Jensen FF.

Con la produzione diffusa di circuiti integrati negli anni ’70, molte automobili iniziarono ad avere l’ABS. Nel 1978, le vetture della serie Mercedes S e della BMW serie 7, anch’esse prodotte in Germania, acquisirono l’ABS. Fino ad oggi, con lo sviluppo della tecnologia, i sistemi frenanti ABS, che possono essere prodotti a costi inferiori e in dimensioni più compatte, sono diventati ormai uno standard di sicurezza nel mondo automobilistico.

Come funziona l’ABS?

blank

La logica di funzionamento dell’ABS si basa in realtà sulla tecnica di frenata a cadenza che i conducenti utilizzano nella loro vita quotidiana e sono abbastanza familiari. L’ABS, che è una versione più avanzata della tecnica di frenata a cadenza eseguita pompando il pedale del freno a brevi intervalli, esegue questo processo a una velocità e intervalli che un essere umano non può eseguire grazie ai sensori elettronici. Nei sistemi ABS, ci sono sensori separati che monitorano la velocità e il giro di ciascuna ruota.

Quando questi sensori rilevano che una ruota inizia a girare più lentamente delle altre al momento della frenata, riduce la pressione del freno sulla ruota con un movimento di pompaggio millisecondo e la riporta indietro per stabilizzare la ruota. In questo modo si previene il bloccaggio delle ruote e il guidatore rallenta e non perde il controllo del volante.

Ad esempio, durante la guida ad alta velocità su un’autostrada, hai incontrato un ostacolo sulla strada. Quando si preme istintivamente il freno, le ruote si bloccheranno a causa della pressione del freno applicata alle ruote ad alta velocità e il veicolo inizierà a slittare. In questo caso, poiché il veicolo perderà il controllo, lo spazio di frenata aumenterà e non ci saranno possibilità di manovra. L’ABS è quando si frena nello stesso scenario; Gradualmente riduce notevolmente la velocità del veicolo verso l’ostacolo e fornisce al conducente uno spazio di manovra sufficiente per superare l’ostacolo, poiché le ruote non si bloccano.

blank

Quali sono i vantaggi dell’ABS?

L’ABS ha molti vantaggi che sono stati dimostrati da esperimenti ed esperienze degli utenti. Come risultato di studi in tempo reale, si è osservato che i veicoli con sistemi frenanti ABS sono coinvolti in incidenti meno mortali. Inoltre, i veicoli con ABS hanno meno statistiche sulle collisioni frontali, specialmente su strade asciutte e bagnate, e il tasso di run-off dei veicoli con ABS è inferiore rispetto ai veicoli senza ABS. Grazie alla pressione di frenata automatica fornita dall’ABS, i conducenti possono evitare possibili incidenti prestando maggiore attenzione al pericolo e alla manovra che compiranno.

blank

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. • Metà Free e Metà Freelancer • mail@trgtkls.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No More Posts