Come aggiornare i vecchi contenuti per ottenere un posizionamento migliore

Gli imprenditori cercano costantemente di aumentare il proprio posizionamento per ottenere maggiore visibilità e traffico dai motori di ricerca come Google, Bing, ecc. Puoi aumentare la visibilità del tuo sito web nei motori di ricerca pubblicando contenuti nuovi e di lunga durata a intervalli regolari. Devi anche investire tempo, impegno e risorse per mantenere un calendario dei contenuti. Ma devi ricordare che ci sono centinaia e migliaia di siti web là fuori, che fanno sforzi continui per arrivare alla prima pagina di Google. Le statistiche dello studio Hosting Tribunal mostrano che ogni giorno vengono pubblicati 2,75 milioni di post sulla piattaforma WordPress.

Google ha ufficialmente affermato che attribuisce maggiore importanza ai nuovi contenuti. Il traffico dei motori di ricerca verso i tuoi contenuti in cima alla classifica diminuisce gradualmente man mano che il decadimento dei contenuti inizia gradualmente. Puoi riavviare il ciclo di vita dei contenuti obsoleti aggiornando i blog o gli articoli.

Il contenuto aggiornato contribuirà ad attirare più traffico dai motori di ricerca proprio come i nuovi contenuti. Tuttavia, devi concentrarti sull’aggiornamento del contenuto giusto nel modo giusto per ottenere vantaggi SEO.

Come scegliere e aggiornare il contenuto giusto?

Quando decidi quali contenuti aggiornare, devi tenere a mente le fasi importanti del ciclo di vita dei contenuti: ideazione, creazione, contributo, archiviazione, controllo delle versioni, pubblicazione e maturità. La fase di declino varia a seconda del tipo di contenuto e della natura dell’attività svolta. Normalmente, il processo di decadimento del contenuto inizia da 6 a 12 mesi dopo la data di pubblicazione.

Puoi riavviare facilmente il ciclo di vita del contenuto aggiornando e aggiornando i post del blog. Tuttavia, devi tenere a mente una serie di fattori mentre aggiorni un vecchio articolo o post di un blog: data di pubblicazione, numero di backlink per competere con altri siti Web e il tuo attuale intento di ricerca. Inoltre, è necessario scegliere un articolo o un post sul blog che riceveva visitatori regolarmente subito dopo la pubblicazione, ma al momento i numeri si sono ridotti molto.

10 trucchi per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca del tuo sito web aggiornando i contenuti esistenti

1. Concentrarsi sull’estensione della lunghezza dell’articolo

Al giorno d’oggi i contenuti in formato lungo ottengono un posizionamento nei motori di ricerca più elevato rispetto ai contenuti in formato breve. Quando aggiorni un vecchio articolo o blog, devi aumentarne la lunghezza.

Secondo la ricerca condotta da Brian Dean di Backlinko utilizzando i dati di Ahrefs, il contenuto medio nella prima pagina dei risultati di Google contiene 1447 parole.

Tuttavia, non devi aumentare la lunghezza del contenuto testuale semplicemente inserendo parole o paragrafi irrilevanti. È sempre importante aggiungere informazioni e dati che rendano i vecchi contenuti pertinenti e alla moda.

Allo stesso tempo, devi assicurarti che il contenuto aggiornato sia accurato al 100%.

2. Correggi errori di leggibilità, ortografia e grammatica

Durante l’aggiornamento dei contenuti esistenti, devi concentrarti sul coinvolgimento dei lettori. Google attualmente non considera gli errori di ortografia e grammatica durante il posizionamento dei siti web. Ma l’esperienza dell’utente del sito web sarà influenzata se i lettori notano errori di ortografia e grammatica nel contenuto.

Molti blogger hanno ricevuto più traffico dai motori di ricerca su una pagina web correggendo tutti gli errori di grammatica e ortografia. Puoi identificare e correggere facilmente gli errori di ortografia e grammatica nel contenuto utilizzando uno strumento online affidabile come Grammarly.

È inoltre necessario verificare i punteggi di leggibilità controllando il punteggio di leggibilità Flesch.

3. Scegli e includi le parole chiave giuste

Migliorando la freschezza dei contenuti, ottieni molte opportunità per includere le parole chiave giuste. Puoi utilizzare qualsiasi strumento di ricerca per parole chiave per identificare le parole chiave e le frasi chiave più pertinenti per il contenuto.

Puoi facilmente incorporare le parole chiave nel contenuto aggiungendo parole. Tuttavia, è necessario inserire le parole chiave in modo naturale nel contenuto per renderlo più alto.

4. Incorpora contenuti multimediali

Secondo RedSEO.co.uk, “Avere una varietà di contenuti multimediali sulla tua pagina web può aiutare il SEO on-page fornendo segnali aggiuntivi a Google, tra cui il tempo trascorso sulla pagina, i clic e le condivisioni.

Durante l’aggiornamento del contenuto esistente, puoi facilmente migliorare la diversità dei contenuti integrando il contenuto testuale con immagini, video, infografiche e PDF.

Tuttavia, è necessario scegliere la giusta forma multimediale per illustrare ed estendere il contenuto testuale. Inoltre, devi ottimizzare i contenuti multimediali per i motori di ricerca incorporando le parole chiave giuste nei titoli e nelle descrizioni.

5. Includi collegamenti sia esterni che interni

I principali motori di ricerca comprendono la struttura del tuo sito web in base ai collegamenti interni. Durante l’aggiornamento del contenuto, è necessario esplorare modi per creare collegamenti interni collegandoli ad altre pagine Web in base a particolari argomenti o parole chiave.

Allo stesso modo, è necessario includere collegamenti esterni di alta qualità collegando il contenuto a siti Web autorevoli. Puoi facilmente migliorare la struttura dei collegamenti interni ed esterni dell’URL collegando il contenuto a risorse migliori e più recenti.

6. Riparare i collegamenti rotti e morti

Durante la scrittura di nuovi contenuti, gli autori li collegano sempre ai collegamenti più pertinenti. Ma l’URL collegato potrebbe cambiare e il sito Web potrebbe chiudersi dopo la pubblicazione del contenuto.

Mentre migliori la struttura dei collegamenti della pagina, devi concentrarti sulla rimozione dei collegamenti non funzionanti e sulla sostituzione dei collegamenti interrotti. Puoi facilmente identificare i collegamenti interrotti e non funzionanti utilizzando diversi strumenti SEO online gratuiti.

Questi strumenti ti aiutano ulteriormente a riparare i collegamenti interrotti e a rimuovere i collegamenti non funzionanti senza impiegare tempo e sforzi aggiuntivi.

7. Concentrati sulla creazione di contenuti sempreverdi

I contenuti sempreverdi si basano su argomenti che rimangono rilevanti per i lettori indipendentemente dal periodo dell’anno, dalle notizie, dalle tendenze, ecc. I contenuti sempreverdi semplicemente non diventano obsoleti.

Alcuni esempi di argomenti sempreverdi sono: “Come preparare un pancake” e “Idee regalo per le donne”.

Vorrei anche fornire esempi simili per i contenuti non sempreverdi in modo che tu possa capire la differenza. Esempi di argomenti non sempreverdi possono essere: “Come preparare la torta di Natale” e “Idee regalo per Diwali”.

Dovresti capire qui che i contenuti sempreverdi come le recensioni di libri; le recensioni di film, i consigli sugli allenamenti e le lezioni storiche rimangono rilevanti per un periodo di tempo più lungo.

Quindi dovresti scegliere alcuni buoni argomenti sempreverdi nel tuo campo e creare contenuti attorno all’argomento per rimanere rilevanti per i tuoi lettori per lungo tempo.

Dai un’occhiata a questo articolo interessante di Ahrefs, su come hanno utilizzato contenuti sempreverdi per aumentare il loro traffico da 15.000 visitatori al mese a oltre 200.000 visitatori al mese.

8. Non dimenticare di modificare la data di pubblicazione

La maggior parte dei motori di ricerca oggigiorno visualizza le date di pubblicazione dei contenuti nelle pagine dei risultati. La data di pubblicazione aiuta gli utenti a ottenere informazioni aggiornate facendo clic sulla data pertinente.

Dopo aver aggiornato il contenuto, è necessario modificarne la data di pubblicazione per ottenere maggiore visibilità nelle SERP e quindi maggiore percentuale di clic (CTR). Il CTR contribuirà ad aumentare la visibilità del tuo sito web sui motori di ricerca per un periodo di tempo.

9. Risolvi tutti i problemi sulla pagina

Oltre ad aggiornare il contenuto esistente, devi ottimizzare la pagina web o il blog risolvendo tutti i problemi sulla pagina. Il mio suggerimento qui è di avere una lista di controllo pronta.

Ecco una lista di controllo SEO on-page completa per i proprietari di siti. Ti suggerisco di applicare questa lista di controllo a tutte le pagine del sito web e ai blog che pubblichi. Queste ottimizzazioni sulla pagina faranno sì che la pagina web aggiornata si posizioni più in alto nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

10. Promuovi il contenuto aggiornato proprio come il contenuto fresco

Secondo SearchEngineJournal.com, “Studi e dati indicano che i social media possono aiutare il tuo sito a posizionarsi meglio, ma Google afferma che i social media non sono un fattore di ranking.

Puoi facilmente ottenere più traffico dai motori di ricerca verso il contenuto aggiornato aumentandone la visibilità sui social media. Dopo aver aggiornato il vecchio contenuto, devi promuoverlo in modo aggressivo su vari social network per ottenere più segnali social.

Inoltre, devi incorporare le opzioni di condivisione dei social media nella pagina web per ottenere più Mi piace e condivisioni in modo organico.

Durante l’implementazione di una strategia SEO, è necessario concentrarsi sulla pubblicazione regolare di nuovi contenuti e sull’aggiornamento periodico dei vecchi contenuti. Puoi risparmiare tempo e risorse aggiornando il contenuto esistente invece di generare nuovo contenuto. Tuttavia, è necessario aggiornare il contenuto esistente nel modo più efficace per attirare più visitatori dei motori di ricerca sul sito Web in un breve lasso di tempo.

Autore

In stretto contatto con la tecnologia e gaming fin dall'infanzia, è felice di fare ricerche e condividere le sue esperienze con le persone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No More Posts