Cos’è AMP? Come si utilizza Google AMP?

Cos’è AMP? È possibile indovinare guardando la risposta alla domanda: AMP (Accelerated Mobile Pages).

Google AMP, il cui focus è stato sulla “velocità” sin dal primo giorno in cui è stato lanciato nell’ottobre 2015; Si tratta di un progetto ideato per velocizzare le pagine mobili e migliorare l’esperienza dell’utente offrendo versioni semplificate delle pagine web.

Cosa fa AMP?

Le pagine create con AMP, riduce le dimensioni dei file e limita il contenuto visualizzato sulla pagina, sono in media quattro volte più veloci e utilizzano dieci volte meno dati rispetto alle tradizionali pagine per dispositivi mobili.

Se vedi una piccola icona a forma di saetta a sinistra dei risultati di ricerca di Google sugli smartphone, indica che la tecnologia AMP è attivo in quella pagina.

blank

Perché AMP è importante?

blank

Il Washington Post, che ha 172 milioni di lettori digitali al mese, ha affermato che i tempi medi di caricamento post-AMP erano di 400 ms e un miglioramento dell’88% è stato ottenuto sul sito web mobile.


Ricerca di Google; Ciò mostra che il 53% degli utenti di smartphone abbandona le pagine che impiegano più di 3 secondi per caricarsi.
Google; Afferma che AMP può ridurre il tempo di caricamento delle pagine per dispositivi mobili tra il 15% e l’85%.
Inoltre, sebbene AMP stesso non sia un fattore di ranking nelle ricerche su Google, è noto che la “velocità” è un fattore di ranking.
A causa di tutti questi motivi, AMP; Non sorprende che abbia molti utenti noti come WordPress, Reddit, eBay, Pinterest, Washington Post, The Wall Street Journal, Wired e Gizmodo.

Per comprendere l’importanza di AMP, possiamo dare un’occhiata a un esempio pubblicato sul blog di AMP il 19 settembre 2019. Nell’articolo in questione sono inclusi i risultati dello speed test prima e dopo l’applicazione AMP della piattaforma di notizie e intrattenimento GOAT:

Il punteggio di Google PageSpeed ​​di Goat, progettato da Nova Entertainment, uno dei marchi multimediali più noti in Australia per gli utenti di smartphone, è aumentato da 7 a 77 e il punteggio GTmetrix dal 63% all’82%!

blank

Come funziona AMP?


AMP archivia le copie cache dei tuoi contenuti su CDN determinando quale contenuto viene visualizzato sulla tua pagina e come è stato visualizzato in precedenza. CDN; È una rete di server che fornisce una distribuzione rapida dei tuoi contenuti statici come immagini, CSS, JavaScript, video inviandoli dal luogo più vicino al tuo visitatore.

Ad esempio, quando fai clic su un collegamento da Google o Twitter, una versione più rapida e semplice viene immediatamente installata sul tuo telefono, indipendentemente dalla velocità di Internet.

AMP; Organizza la pagina per tempi di caricamento più rapidi rimuovendo parti ingombranti e non necessarie dalla pagina di destinazione. Ciò significa in realtà che puoi utilizzare meno codice personalizzato e dovrai rendere le pagine più semplici.

Per risolvere un gran numero di problemi di richieste HTTP, AMP non consente il caricamento di file JavaScript o CSS esterni scritti in modo personalizzato. Anche se sembra una regola rigida, questo blocco ha perfettamente senso considerando come viene gestito ogni tipo di file.

AMP è un modo efficace per aumentare il ranking di Google del tuo sito web e promuovere il tuo marchio.

Vantaggi di Google AMP

  • Aumenta il tempo di caricamento del tuo sito web.
  • Aumenta le tue classifiche di ricerca.
  • Riduce la percentuale di visitatori che rimbalzano sul tuo sito.
  • Migliora l’esperienza dell’utente.
  • Poiché le pagine vengono servite tramite Google, riduce il carico sul tuo server.
  • Supporta Google Chrome, Mozilla Firefox, Edge, Safari e Opera.


Svantaggi di Google AMP

  • Devi sviluppare pagine AMP separate statiche con AMP nell’URL.
  • I tuoi annunci non verranno visualizzati a meno che non utilizzi un tag AMP specifico.
  • Se desideri monitorare il rendimento delle tue AMP da Google Analytics, devi aggiungere un codice di monitoraggio alle pagine manualmente o utilizzando componenti aggiuntivi.
  • Le pagine accelerate hanno meno funzionalità rispetto alle pagine non AMP. Devi aggiungere elementi come barre laterali o moduli manualmente o utilizzando i plugin.
  • AMP richiede di sacrificare l’aspetto visivo del tuo sito web.
  • Non puoi utilizzare JavaScript di terze parti

Come installare WordPress AMP?

blank

Puoi aggiungere Google AMP al tuo sito web seguendo le istruzioni su Google Search Console – Search Console (precedentemente Web Master Tools).

Se il tuo sito è basato su WordPress, dal pannello di amministrazione; Puoi configurare AMP tramite Plugin> Aggiungi nuovo> Google AMP.

Quindi puoi eseguire i test digitando /amp alla fine della pagina o del collegamento corrente. Il plug-in AMP di Google genera versioni di post compatibili con AMP, non pagine del tuo sito web.

Il tuo modello AMP; È possibile personalizzare il CSS in modo che sia simile al tuo sito web esistente. Per una maggiore personalizzazione, puoi installare Glue Yoast SEO & AMP (deve essere utilizzato SEO Yoast) oppure il plugin PageFrog.

Devi configurare Google Analytics per le statistiche delle tue pagine AMP. Per questo, hai anche bisogno di un numero di tracciamento chiamato ID di tracciamento (puoi ottenerlo dal pannello di amministrazione in “Informazioni di tracciamento”, dopo aver effettuato l’accesso a Google Analytics). Una volta ottenuto questo numero, vai su AMP> Analytics nella dashboard di WordPress e incolla il numero di tracciamento dove dice Google Analytics e salvalo.

Potresti riscontrare tantissimi errori AMP in “Google Search Console” dopo la configurazione iniziale di AMP. Si consiglia pertanto di verificare e testare le pagine AMP con una delle seguenti opzioni:

  • Puoi andare su https://search.google.com/test/amp, incollare l’URL e fare clic su “Test URL“.
  • Puoi anche utilizzare l’indirizzo https://validator.ampproject.org/ per i test.

Inoltre, per aumentare le tue possibilità di apparire nei risultati di ricerca di Google, i tuoi URL AMP; Devi inviarlo a Google. Puoi farlo con Google Search Console dopo aver testato e confermato la pagina. Google; Indicizza la tua pagina AMP solo se è collegata internamente o elencata nella Sitemap XML.

AMP riduce l’abbandono immediato nelle pagine web.

AMP è adatto al tuo sito?
Non sarebbe sbagliato affermare che i siti che traggono i maggiori vantaggi da Google AMP sono i siti di editori come riviste e siti di notizie che producono contenuti scritti. L’utilizzo di AMP solo nella sezione del blog anziché in un intero sito Web può essere un’alternativa molto migliore per alcuni siti.

Sebbene l’utilizzo di AMP sia un’opzione molto popolare per i siti Web a caricamento rapido, una migliore esperienza utente e un traffico positivo, AMP potrebbe non essere adatto a tutti i siti Web.

Per esempio; Non è consigliabile utilizzare versioni semplificate di pagine di destinazione che contengono elementi interattivi come sezioni JavaScript per il ritorno dell’utente.

Inoltre, poiché con AMP vengono visualizzate solo le pagine memorizzate nella cache, i tuoi utenti potrebbero non essere sempre in grado di accedere ai contenuti più aggiornati che hai pubblicato.

Sebbene Google AMP abbia il supporto per gli annunci, la complessità dell’elaborazione di questi annunci e la sua compatibilità limitata con piattaforme pubblicitarie esterne; Fa riflettere gli utenti sulle entrate pubblicitarie.

Sommario
AMP è importante per siti Web, blog e siti di notizie informativi che trattano grandi quantità di dati e devono essere caricati rapidamente. Ma anche se più di 30 milioni di domini utilizzano AMP, Google AMP potrebbe non essere adatto per il tuo sito web perché ogni sito web ha caratteristiche diverse e potrebbe essere meglio utilizzare AMP su un intero sito web o solo su determinate pagine. Potrebbe anche essere più appropriato non utilizzarlo su alcuni siti. Il modo migliore per scoprirlo, ovviamente, è testarlo.

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. • Metà Free e Metà Freelancer • mail@trgtkls.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No More Posts