Google; Russia Non Trarrà Più Profitti dalle Nostre Piattaforme

Continuano le sanzioni imposte nell’ambito della guerra russa contro l’Ucraina. Con le dichiarazioni rilasciate, dopo Meta e YouTube, Google impedirà anche agli organi mediatici affiliati allo stato russo di fare soldi dalle loro piattaforme.

Nelle dichiarazioni rese da Gleicher, è stato affermato che gli organi mediatici affiliati allo stato russo non sarebbero stati in grado di pubblicizzare e guadagnare denaro su nessuna piattaforma Meta. Nella nuova notizia, è stato osservato che anche Google ha imposto sanzioni alla Russia, che ha invaso l’Ucraina. Secondo le dichiarazioni, il colosso ha deciso di impedire ai media russi di guadagnare profitti pubblicitari. I funzionari hanno affermato che le entrate pubblicitarie non possono essere ottenute da servizi come Gmail e che verranno adottate ulteriori misure se necessario.

Oltre a monetizzare i ricavi pubblicitari, gli account legati alla Russia non saranno presenti sulle piattaforme di colossi come Google e Meta e non saranno raggiungibili dall’Ucraina. Inoltre, considerando che ha guadagnato tra i 7 ei 32 milioni di dollari stimati in due anni dagli annunci su 26 canali YouTube supportati dalla Russia, possiamo dire che la decisione presa da YouTube è un embargo considerevole.

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. • Metà Free e Metà Freelancer • mail@trgtkls.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No More Posts