Google; Russia Non Trarrà Più Profitti dalle Nostre Piattaforme

Continuano le sanzioni imposte nell’ambito della guerra russa contro l’Ucraina. Con le dichiarazioni rilasciate, dopo Meta e YouTube, Google impedirà anche agli organi mediatici affiliati allo stato russo di fare soldi dalle loro piattaforme.

Nelle dichiarazioni rese da Gleicher, è stato affermato che gli organi mediatici affiliati allo stato russo non sarebbero stati in grado di pubblicizzare e guadagnare denaro su nessuna piattaforma Meta. Nella nuova notizia, è stato osservato che anche Google ha imposto sanzioni alla Russia, che ha invaso l’Ucraina. Secondo le dichiarazioni, il colosso ha deciso di impedire ai media russi di guadagnare profitti pubblicitari. I funzionari hanno affermato che le entrate pubblicitarie non possono essere ottenute da servizi come Gmail e che verranno adottate ulteriori misure se necessario.

Oltre a monetizzare i ricavi pubblicitari, gli account legati alla Russia non saranno presenti sulle piattaforme di colossi come Google e Meta e non saranno raggiungibili dall’Ucraina. Inoltre, considerando che ha guadagnato tra i 7 ei 32 milioni di dollari stimati in due anni dagli annunci su 26 canali YouTube supportati dalla Russia, possiamo dire che la decisione presa da YouTube è un embargo considerevole.

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. Metà Free e Metà Freelancer.

Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Consenti gli annunci sul nostro sito

Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ti ricordiamo che finanziamo il nostro sito soltanto con le pubblicità per sostenere ogni giorno migliaia di lettori. Non essere crudele, disattiva il blocco dei annunci.