I migliori CPU per il Cloud Computing e cosa devi sapere a riguardo

Home / Tecnologia / I migliori CPU per il Cloud Computing e cosa devi sapere a riguardo
I migliori CPU per il Cloud Computing e cosa devi sapere a riguardo

La CPU del server è il cervello del sistema, esegue comandi ed elabora dati a velocità fulminea. Ed i server sono la spina dorsale del moderno mondo digitale e alimentano qualsiasi cosa, dalle piattaforme di social media ai siti di e-commerce. È fondamentale installare la CPU giusta per garantire che i server funzionino in modo ottimale ed efficiente. Quando si tratta di CPU, esiste una differenza fondamentale tra CPU di livello server e CPU di livello consumer. Le CPU del server sono progettate per gestire carichi di lavoro pesanti, traffico elevato e funzionamento 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Hanno più core, cache più grandi e supporto per la RAM ECC (Error Correcting Code). Ciò le rende più costose delle CPU di livello consumer e più affidabili ed efficienti per le applicazioni server.

Mentre ci avviciniamo a un mondo in cui tutto funziona in modo digitale, i progressi nelle CPU dei server stanno diventando sempre più imperativi. Con l’avvento dell’intelligenza artificiale e dell’Internet delle cose, le CPU dei server vengono spinte al limite. Fortunatamente, la tecnologia sta seguendo l’esempio e gli attuali sforzi di ricerca e sviluppo stanno esplorando nuovi modi per progettare CPU con maggiore potenza di elaborazione ed efficienza energetica.

I potenziali sviluppi includono l’implementazione di progetti di chip specializzati, l’integrazione di capacità di calcolo quantistico e l’uso dell’intelligenza artificiale per ottimizzare l’elaborazione dei dati. Con l’evolversi di queste tendenze, le CPU dei server diventeranno ancora più cruciali per il nostro ecosistema digitale, aprendo la strada a un futuro più intelligente e interconnesso.

Per garantire prestazioni ottimali del server, la scelta della CPU giusta è fondamentale. Quando si seleziona un processore, è necessario prendere in considerazione diversi fattori.

  • Core: una CPU contiene unità di elaborazione chiamate core, in grado di eseguire istruzioni per un singolo compito di elaborazione. La scelta di un processore multi-core può aiutare a prevenire il blocco dei programmi o dell’intero sistema; se un core non risponde, gli altri core possono continuare a eseguire le attività.
  • Velocità di clock: si riferisce alla velocità con cui i core eseguono attività di elaborazione e viene misurata in gigahertz (GHz). In generale, maggiore è la velocità di clock, migliori saranno le prestazioni del processore. È importante garantire che la velocità di clock sia sufficientemente elevata da gestire le richieste di attività continue delle applicazioni in esecuzione. La velocità con cui i dati fluiscono al secondo dipende anche dalla velocità e dalla larghezza di bit. Ad esempio, un processore con una velocità di 2,92 GHz e una larghezza di bit di 32 bit può elaborare quasi 3 miliardi di unità di dati a 32 bit al secondo.
  • Conteggio thread: rappresenta il numero di thread dell’applicazione che un processore può eseguire simultaneamente. Una CPU con funzionalità multithreading in genere ha più core e ciascun core può contenere doppi thread.
  • Cache: la cache archivia i dati utilizzati di frequente, riducendo la necessità di accedere allo spazio di archiviazione e migliorando le prestazioni del processore. Esistono diversi tipi di cache presenti nelle CPU, tra cui L1 (la più veloce ma angusta), L2 (più spaziosa ma più lenta) e L3 (spaziosa ma più lenta di L1 e L2).

Le migliori marche di CPU per server

Intel

Intel è una forza dominante nel mercato delle CPU per server, con un’ampia gamma di offerte che soddisfano le diverse esigenze aziendali. La serie di processori per server Xeon è una delle più popolari e ampiamente utilizzate sul mercato. La famiglia di processori scalabili Xeon è progettata per data center e offre funzionalità di elaborazione ad alte prestazioni, funzionalità avanzate come il set di istruzioni AVX-512 di Intel e supporto per la memoria persistente Intel Optane DC.

I processori Intel Xeon E sono destinati a server e workstation entry-level, offrendo alle aziende un’opzione conveniente che offre comunque prestazioni robuste. Questi processori sono dotati di funzionalità come la tecnologia Intel Turbo Boost e il supporto per la memoria ECC, garantendo l’integrità dei dati anche durante un errore di memoria.

AMD

La famiglia di processori AMD EPYC è progettata per i data center e offre fino a 64 core, fornendo prestazioni eccezionali per carichi di lavoro impegnativi. Questi processori sono inoltre altamente scalabili e consentono alle aziende di espandere facilmente le proprie capacità di elaborazione in base alle necessità. Inoltre, la serie EPYC supporta PCIe 4.0, che fornisce velocità di trasferimento dati più elevate e prestazioni I/O migliorate.

AMD ha recentemente lanciato anche la serie Ryzen Threadripper PRO, che offre prestazioni di classe workstation in una CPU server. Questa serie offre fino a 64 core e 128 thread, rendendola ideale per applicazioni impegnative come il rendering 3D e l’editing video. Ryzen Threadripper PRO supporta anche la memoria PCIe 4.0 e DDR4 a 8 canali, fornendo alle aziende un’opzione workstation potente ed efficiente.

Quando si tratta di carichi di lavoro di calcolo ad alte prestazioni, le CPU con un gran numero di core e velocità di clock elevate sono essenziali. Le seguenti CPU del server sono ottimizzate per i carichi di lavoro HPC:

  1. Serie Intel Xeon Platinum 9200: queste CPU offrono fino a 56 core e 112 thread, rendendole perfette per simulazioni scientifiche e analisi dei dati.
  2. Serie AMD EPYC 7002: con un massimo di 64 core e 128 thread, queste CPU sono ideali per le applicazioni IA che richiedono un’enorme elaborazione parallela.
  3. GPU NVIDIA A100 Tensor Core: pur non essendo una CPU, questa GPU è progettata per carichi di lavoro di intelligenza artificiale e deep learning e può fornire fino a 312 teraflop di prestazioni.

I Web server richiedono CPU in grado di gestire più richieste simultanee in modo efficiente. Le seguenti CPU del server sono progettate su misura per l’hosting web e i siti Web ad alto traffico:

  1. Famiglia Intel Xeon E5-2600 v4: con un massimo di 22 core e supporto hyper-threading, queste CPU possono gestire in modo efficace i siti Web ad alto traffico.
  2. Serie AMD EPYC 7002: con un massimo di 64 core e supporto per PCIe 4.0, queste CPU possono gestire facilmente più richieste simultanee.
  3. Famiglia scalabile Intel Xeon: queste CPU offrono fino a 28 core e supporto per la tecnologia Intel QuickAssist, rendendole ideali per i carichi di lavoro dei server Web.

Ci sono troppi migliori processori Sever disponibili sul mercato per server dedicati, ma gli esperti del settore curano quelli elencati in base alle esigenze di ogni persona per il proprio lavoro. A partire da ora pensiamo che tu abbia più familiarità con i potenti e migliori processori CPU per server disponibili per l’uso; puoi acquistarne uno per personalizzare il tuo computer e trarne il meglio.

Lascia un commento

Lindirizzo email non verrà pubblicato, i campi obbligatori sono contrassegnati con *