Le 10 migliori distribuzioni Linux basate su Arch Linux

Home / Notizie / Le 10 migliori distribuzioni Linux basate su Arch Linux
Le 10 migliori distribuzioni Linux basate su Arch Linux

Nella comunità Linux, Arch Linux ha un seguito di culto. Questa distribuzione leggera fornisce aggiornamenti all’avanguardia con un atteggiamento fai-da-te (fai da te).

Tuttavia, Arch Linux si rivolge anche agli utenti più esperti. In quanto tale, è generalmente considerato fuori dalla portata di coloro che necessitano di maggiore competenza tecnica (o perseveranza) per utilizzarlo.

Cose come l’installazione di Arch Linux sono punti di riferimento per i nuovi utenti in quanto non dispone di un programma di installazione grafico di facile comprensione come Ubuntu. Il processo sta diventando più semplice al momento dell’aggiornamento di questo articolo.

Qui elencherò alcune di queste distribuzioni alternative di Arch che sono più facili da configurare e utilizzare. Queste distribuzioni sono dotate di un programma di installazione grafico, di un gestore di pacchetti grafico e di altri strumenti più facili da usare rispetto alle alternative da riga di comando.

Si prega di notare che questa non è una classifica. La distribuzione al numero due non dovrebbe essere considerata migliore della distribuzione al numero sette.

1. Manjaro Linux

Manjaro Linux

Manjaro non ha bisogno di presentazioni. È una delle distribuzioni Linux più apprezzate da diversi anni e se lo merita.

Manjaro offre tutti i vantaggi di Arch Linux combinati con un focus sulla facilità d’uso e sull’accessibilità. Manjaro è adatto sia ai nuovi arrivati ​​che agli utenti Linux esperti.

Per i nuovi arrivati, viene fornito un programma di installazione intuitivo e il sistema è progettato per funzionare completamente “immediatamente pronto all’uso” con il tuo ambiente desktop (DE) o gestore di finestre preferito.

Manjaro è anche una distribuzione all’avanguardia a rilascio progressivo. Tuttavia, a differenza di Arch, Manjaro testa prima gli aggiornamenti e poi li fornisce ai propri utenti. La stabilità è migliore lì.

Se sei nuovo a Linux: dovresti optare per distribuzioni con versioni di supporto a lungo termine invece di versioni progressive basate su Arch.

2. Arco Linux

ArcoLinux

ArcoLinux (precedentemente noto come ArchMerge) è una distribuzione basata su Arch Linux. Il team di sviluppo offre tre varianti. ArcoLinux, ArcoLinuxD e ArcoLinuxB.

ArcoLinux è una distribuzione completa che viene fornita con il desktop Xfce, Openbox e i gestori di finestre i3 per impostazione predefinita.

ArcoLinuxD è una distribuzione minima che include script che consentono agli utenti esperti di installare qualsiasi desktop e applicazione.

ArcoLinux B è un progetto che offre agli utenti il ​​potere di creare distribuzioni personalizzate, sviluppando allo stesso tempo diverse edizioni comunitarie con desktop preconfigurati, come Awesome, bspwm, Budgie, Cinnamon, Deepin, GNOME, MATE e KDE Plasma.

ArcoLinux fornisce anche vari tutorial video in quanto pone una forte attenzione all’apprendimento e all’acquisizione di competenze Linux.

3. Archlabs Linux

Archlabs Linux
Crediti immagine: Distrowatch

ArchLabs Linux è una distribuzione Linux leggera a rilascio progressivo basata su una base minima di Arch Linux con il gestore di finestre Openbox. ArchLabs è influenzato e ispirato dall’aspetto di BunsenLabs pensando all’utente da intermedio ad avanzato.

Viene fornito con una sessione live del window manager dk, basato su dwm e bspwm. Altri desktop come i3WM, Openbox ecc. sono disponibili per l’installazione tramite il programma di installazione.

4. ArchmanLinux

ArchmanLinux

Archman, nome derivato da una combinazione di Arco Linux e PacUomo gestione dei pacchetti, è un progetto indipendente basato su Arch Linux. Le distribuzioni Arch Linux, in generale, non sono sistemi operativi ideali per utenti con poca esperienza con Linux.

È necessaria una notevole lettura del background affinché le cose abbiano senso con la minima frustrazione. Gli sviluppatori di Archman Linux stanno cercando di cambiare questa reputazione.

Lo sviluppo di Archman si basa su una comprensione dello sviluppo che include feedback degli utenti e componenti dell’esperienza. Con l’esperienza passata, i feedback e le richieste degli utenti vengono integrati, vengono determinate le mappe stradali e vengono eseguiti i lavori di costruzione.

Forniscono le versioni Xfce, KDE Plasma, Mate, Deepin, Gnome, Lxde e Lxqt, mentre XFCE rimane la versione principale.

5. Endeavour OS

sforzi

Quando la popolare distribuzione Antergos basata su Arch è stata interrotta nel 2019, ha lasciato dietro di sé una comunità amichevole ed estremamente disponibile. Il progetto Antergos è terminato perché il sistema era troppo difficile da mantenere per gli sviluppatori.

Pochi giorni dopo l’annuncio, alcuni utenti esperti hanno pianificato di mantenere la precedente comunità creando una nuova distribuzione per riempire il vuoto lasciato da Antergos. È così che è nato EndeavourOS.

EndeavourOS è leggero e viene fornito con una quantità minima di app preinstallate. Una tela quasi bianca pronta per essere personalizzata.

Più tardi, nel 2022, ha aggiunto anche il supporto per l’installazione ARM. XFCE è il desktop predefinito e ne offre molti altri tramite il programma di installazione online.

6. RebornOS

RebornOS

L’obiettivo degli sviluppatori di RebornOS è portare la vera potenza di Linux a tutti, con una ISO per 15 ambienti desktop e piena di illimitate opportunità di personalizzazione.

RebornOS afferma inoltre di supportare Anbox per l’esecuzione di applicazioni Android su desktop Linux. Offre anche un semplice strumento GUI per il gestore del kernel.

Insieme a Pacman, AUR e una versione personalizzata del programma di installazione grafico Calamares, Arch Linux è finalmente disponibile anche per gli utenti meno esperti.

7. Garuda Linux

garuda linux

Garuda Linux è una distribuzione Linux facile da installare basata su Arch Linux. È noto per i suoi desktop fortemente personalizzati e per la disponibilità di strumenti GUI per eseguire operazioni complesse.

Utilizza il file system BTRFS, con istantanee di sistema automatiche prima di ogni aggiornamento, accessibili dal menu GRUB.

Un’altra caratteristica interessante è il suo Chaotic-AUR come repository che presenta una delle più grandi scelte di software precompilato fuori dagli schemi. Attualmente ci sono circa 2400 pacchetti.

Offre diversi ambienti desktop e gli utenti possono scaricarli individualmente.

8.Artix Linux

ArtixLinux
Crediti immagine: Distrowatch

Artix Linux è una distribuzione a rilascio progressivo basata su Arch Linux che utilizza OpenRC, runit o s6 init invece di systemd.

Artix Linux ha i propri repository di pacchetti ma, essendo una distribuzione basata su pacman, può utilizzare pacchetti dai repository di Arch Linux o qualsiasi altra distribuzione derivata, anche pacchetti che dipendono esplicitamente da systemd. È anche possibile utilizzare Arch User Repository (AUR).

9. BlackArchLinux

BlackArchLinux

BlackArch è una distribuzione di test di penetrazione basata su Arch Linux che fornisce molti strumenti di sicurezza informatica. È stato creato appositamente per penetration tester e ricercatori di sicurezza. Il repository contiene più di 2800 strumenti di hacking e pen-test che possono essere installati individualmente o in gruppi. BlackArch Linux è compatibile con i pacchetti Arch Linux esistenti.

BlackArch è un progetto relativamente nuovo che offre un ISO completo contenente più gestori di finestre e un ISO sottile con l’ambiente desktop XFCE.

10. Archcraft

Arciere

Archcraft è una distribuzione minimale e leggera che può funzionare con meno di 500 Mb di memoria, grazie alle applicazioni leggere.

Fornisce bspwm, LXDE, Openbox e Xfce come desktop e dispone anche del supporto integrato per AUR.

Le recenti versioni di Arch Linux hanno uno strumento di installazione chiamato archinstall, che è disponibile insieme all’ISO. Puoi utilizzare questo strumento per installare facilmente Arch Linux. È ancora un programma di installazione basato su testo ma più facile da capire.

In entrambi i casi, puoi provare programmi di installazione grafici come Zen Installer per semplificare le cose.

Queste distribuzioni basate su Arch consentono ai neofiti di Linux di provare Arch eliminando alcuni problemi. Puoi provarli se vuoi provare qualcosa di nuovo tanto per cambiare!

Lascia un commento

Lindirizzo email non verrà pubblicato, i campi obbligatori sono contrassegnati con *