Linkedin: Accesso Non Autorizzato Nei Sistemi IOs

Negli Stati Uniti, Adam Bauer ha citato in giudizio LinkedIn per aver letto e raccolto i dati degli utenti senza il suo consenso o conoscenza. Un portavoce della società, parlando sull’argomento, ha spiegato che erano a conoscenza ed esaminato il caso.
Il gigante della tecnologia basato su Cupertino Apple ha presentato le nuove funzionalità di privacy e sicurezza sviluppate per i sistemi operativi durante l’evento World Developers Conference (WWDC). Grazie alla funzionalità di privacy del pannello di iOS 14, sono stati rivelati molti segreti sporchi del mondo di Internet.

In una notizia che abbiamo condiviso sull’argomento nei giorni scorsi, ti abbiamo detto che molte applicazioni come Reddit e LinkedIn tengono traccia di ciò che fai e leggono i dati sulla lavagna ogni volta che tocchi la tastiera. Quando si è verificata questa situazione con iOS 14, le aziende hanno fornito spiegazioni sul problema e hanno annunciato che avrebbero risolto il problema. Ora un utente iPhone ha citato in giudizio LinkedIn sulla questione.

Adam Bauer, che vive a New York, ha intentato una causa presso il tribunale federale di San Francisco, sostenendo che le app di iPhone e iPad di LinkedIn leggono e raccolgono i dati degli utenti senza il loro consenso o conoscenza. Secondo il reclamo di Bauer, LinkedIn non solo spiò gli utenti, ma spiò anche i computer e gli altri dispositivi nelle vicinanze.

D’altra parte, il vicepresidente di LinkedIn Erran Berger, che ha recentemente rilasciato dichiarazioni sull’argomento, ha affermato che il problema è stato causato da un errore del software e ha sottolineato che non ha archiviato in alcun modo il contenuto degli appunti. Poco dopo i commenti di Berger, Microsoft, il proprietario di LinkedIn, ha annunciato che la presunta violazione della privacy degli utenti è stata risolta.

Bauer vuole aprire il caso con lo status di “azione comunitaria”, sostenendo che la società viola le norme sociali. Nonostante ciò, il portavoce di LinkedIn Greg Snapper ha dichiarato di essere a conoscenza del caso e di esaminarlo. La conclusione del caso non è nota, ma le nuove funzionalità di privacy e sicurezza di iOS 14 sembrano danneggiare molte aziende.

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. • Metà Free e Metà Freelancer • mail@trgtkls.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No More Posts