Pagina inizialeNotizieTurchia; Esercitazione Nazionale momento del terremoto, oggi alle 18:57

Turchia; Esercitazione Nazionale momento del terremoto, oggi alle 18:57

Oggi in Turchia è l’anniversario del terremoto del 12 novembre 1999 ore 18:57. 845 dei cittadini hanno perso la vita. Il 1999 è stato l’anno di svolta per il paese con primo, il terremoto di scala in Marmara. Sono 485 le faglie attive nel paese. Ogni anno si verificano 24mila terremoti. L’anno 2022 è stato dichiarato anno dell’esercizio. 

L'”Esercitazione per il momento del terremoto” si terrà oggi alle 18:57(Turchia) ore 16.57(Italia) nelle 81 province turche e in tutta la Repubblica. Durante l’esercitazione, che si terrà per la prima volta, verranno inviati messaggi ai telefoni e verranno effettuati annunci tramite gli altoparlanti del comune e della moschea e nelle Radio nazionali. Il presidente dell’AFAD Yunus Sezer, ospite di Hakan Çelik sulla CNN TÜRK, ha trasmesso i dettagli dell’esercitazione in tutta la Turchia. In studio si è tenuta anche un’esercitazione sismica dal vivo.

Durante l’esercizio verranno attivati ​​3 sistemi. Il SIMAS sarà una notifica di allerta vitale, un altro sarà la trasmissione e la radio TRT e tutti i canali saranno di comunicazione visiva, un altro sarà un sistema centrale di annunci; Allo stesso tempo verrà inviata una notifica di esercitazione dagli altoparlanti della moschea e del comune. Non si utilizzeranno sirene. Il presidente dell’AFAD Sezer ha affermato che il sistema delle sirene non verrà utilizzato per non creare paura e panico.

All’esercizio; saranno incoraggiate a partecipare famiglie, studenti che alloggiano in dormitori, persone che vivono in istituzioni e organizzazioni pubbliche e coloro che lavorano in stabilimenti industriali affiliati alle camere di commercio e industria.

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. • Metà Free e Metà Freelancer • mail@trgtkls.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *