UEFI e BIOS cosa sono e quali sono le differenze?

Esamineremo i termini UEFI e BIOS classico, che sentiamo frequentemente nelle tecnologie informatiche, e daremo uno sguardo alle differenze tra questi due.

Prima di confrontare UEFI e Classic BIOS, parleremo di cosa sia il BIOS (Basic Input / Output System), ovvero il Simple Input / Output System, che abbiamo sempre usato, sentito ma la maggior parte di noi non ha idea di quale sia la sua funzione principale. Non possiamo confrontarli senza sapere come funzionano e cosa fanno.

Prima di esaminare il BIOS, diamo un’occhiata a come si avvia un computer e cosa succede prima che sia pronto per essere utilizzato. Cosa succede in background dopo aver premuto il pulsante di accensione di un computer?

Come sapete, l'energia necessaria viene trasmessa alle apparecchiature e le apparecchiature sono pronte per soddisfare qualsiasi scopo per cui sono state prodotte.
Il processore inizia a funzionare ed è il cervello del nostro computer. 
Il firmware, che è l'elemento principale che separa la scheda madre da uno stack di semiconduttori e PCB, esegue un processo chiamato POST (Power On-Self Test) per verificare e inizializzare se tutti gli hardware funziona. Dopo questa fase, il classico beep che si sente ad ogni avvio viene emesso tramite il buzzer sulla scheda madre.
Dopo aver riattivato l'hardware, il firmware inizia a cercare il supporto di avvio controllando le unità di archiviazione nel sistema. Se non viene trovato alcun sistema operativo da avviare, visualizza il codice di errore richiesto sullo schermo o rimane su uno schermo nero.
Dopo che il sistema è stato avviato, inizia a caricare il resto del bootloader per l'avvio effettivo. Quello che chiamiamo bootloader si trova in una certa parte del disco, solitamente in un'area di 512 byte. Poiché questo spazio non è sufficiente in alcuni sistemi operativi moderni, un secondo codice di avvio viene conservato in una posizione alternativa sul disco.
Il bootloader carica il kernel (kernel del sistema operativo) in memoria per essere eseguito ed esegue anche le ultime operazioni richieste per l'esecuzione del sistema operativo.
In Windows, il controllo del servizio, la sicurezza e l'autorizzazione locali e la gestione delle sessioni locali vengono installati insieme ad altri processi come wininit.exe. (come services.exe, lsass.exe, lsm.exe)
Ora il sistema operativo è stato avviato con successo e reso disponibile all'utente.

Cos'è il BIOS?
 Il sistema che controlla l'input e l'output di base in un computer è chiamato BIOS. Situato sulla EPROM (Erasable Programmable Read Only Memory) sulla scheda madre, questo software può anche essere aggiornato e modificato facilmente. Per dire, può essere chiamata la parte che fornisce la comunicazione dei processi di input e output nel computer con l'hardware.
blank

Cos’è UEFI?
UEFI (Unified Extensible Firmware Interface) è fondamentalmente un tipo di BIOS e fa lo stesso lavoro. Per questo motivo, lo vediamo spesso detto sotto forma di UEFI BIOS. La principale differenza tra BIOS classico e UEFI BIOS è che memorizza i dati di avvio del computer nel file “.EFI“. Questo file “.EFI” si trova nella partizione denominata ESP (EFI System Partition) nell’unità di archiviazione. Questa partizione memorizza anche il bootloader.

blank

Naturalmente, queste non sono le uniche differenze che distinguono il BIOS di nuova generazione, chiamato UEFI, dal BIOS classico vecchio stile. UEFI è lo standard di oggi, con differenze come startup più veloci, adattamento alle nuove tecnologie. Se contiamo i vantaggi più importanti sono:

  • I sistemi operativi con UEFI BIOS e configurati in formato UEFI si avviano molto più velocemente delle normali installazioni Legacy / CSM.
  • UEFI è molto più sicuro del normale BIOS. Grazie alla funzionalità chiamata “Avvio protetto” fornita con UEFI, impedisce l’avvio di software dannoso come applicazioni / sistemi non firmati e alcuni rootkit. Tuttavia, questa funzione potrebbe impedire l’installazione di alcuni sistemi operativi open source o potrebbe causare difficoltà nelle installazioni dual boot. Pertanto, se si riscontrano problemi durante l’installazione di sistemi operativi come sistemi operativi doppi o alcune distribuzioni Linux, è possibile disattivare questa funzione nel BIOS UEFI.
  • Mentre i sistemi che utilizzano il BIOS convenzionale supportano singole unità di archiviazione fino a 2,2 TB di dimensione, i sistemi che utilizzano UEFI BIOS supportano fino a 9 Zettabyte.
  • Mentre UEFI funziona in modalità a 32 bit o 64 bit, il BIOS funziona in modalità a 16 bit. Pertanto, UEFI supporta mouse e interfaccia, a differenza del BIOS, che consente solo la navigazione tramite la tastiera.
  • Potrebbe essere più difficile aggiornare il BIOS normale rispetto al BIOS UEFI.

L’interfaccia UEFI fornisce anche la classica modalità Legacy (CSM, Compatibility Support Module), tenendo conto di queste. Nonostante ciò, Intel ha annunciato che non supporterà i BIOS classici dal 2020. Tuttavia, considerando il progresso della tecnologia con il passare degli anni, riteniamo che sia molto importante scegliere sistemi aggiornati e supportati da UEFI.

Se c’è qualcosa che vuoi aggiungere, lascia pure un commento…

Autore

Classe Novanta3, Fondatore di TrgtKLS. Appassionato in Sec IT & Tech. Expert per l'amministrazione web server e supporto in Back-&, ottimizzazione e manutenzione di esso. • Metà Free e Metà Freelancer • mail@trgtkls.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No More Posts